Puntata di Fiammiferi del 15 maggio 2020

15 Maggio 2020
Mario

La trasmissione di Fiammiferi di questa sera prosegue il suo viaggio all’interno della possibile ripartenza del comparto turistico nel contesto della fase 2 del dopo Covid. Ospiti in collegamento sono Marco Benedetti, presidente della Apt del Garda trentino ed il dr. Marco Merler, amministratore delegato del Gruppo Dolomiti Energia.

Ci sono alcune questioni sulle quali abbiamo avuto modo di dialogare con l’assessore provinciale Failoni ed il presidente della Camera di commercio Bort. Siamo in attesa del varo del protocollo di sicurezza per riaprire le strutture ricettive alberghiere ed extralberghiere, compresa tutta la rete di attività legate ai bar ed alla ristorazione. Il protocollo di sicurezza riguarda l’ospite di queste attività ma non di meno i titolari e dipendenti, ed è un tavolo di lavoro che vede impegnati in prima persona il presidente Fugatti e gli assessori Failoni e Spinelli. Non è una compito semplice perché si dovrà coniugare sicurezza con ragionevolezza: lo richiede la complessità di un comparto di attività che offrono svariati servizi e prestazioni, che devono sì rispettare le normative di sicurezza ma anche consentire il funzionamento e la redditività delle aziende in gioco, e questo risulta molto più complicato rispetto ai protocolli di qualche filiera industriale o della pubblica amministrazione.

L’auspicio è che dentro la cornice dei dettami nazionali si possano anche trovare soluzioni territoriali con la partecipazione e condivisione delle rappresentanze imprenditoriali del comparto e delle organizzazioni sindacali. Il sindacato è chiamato ad una costruttiva collaborazione e non tanto ad essere amplificatore di talune posizioni burocratiche di Inail e Inps. Il comparto intersettoriale del turismo è un asse importante dello sviluppo del Trentino che promuove lavoro ed occupazione. Gli operatori del comparto sono pronti, pur provati dalle conseguenze della chiusura di questi mesi, e hanno voglia rimettersi in gioco, con il possibile sostegno da parte della Provincia che per molti versi è riassunto nella legge approvata nello scorso fine settimana.

Poi c’è il governo nazionale ed il ministro Franceschini, che a proposito di turismo deve “battere un colpo”: sia pur con le dovute cautele, la circolazione fra Regioni è fondamentale, senza dimenticare i colloqui e le intese con gli altri Paesi d’Europa per attraversare le frontiere. Francia, Germania, Austria, Grecia, Croazia si sono già mosse, e l’Italia non deve restare a guardare. A questo proposito bene ha fatto la Provincia di Trento ad attivare un tavolo con l’Euregio, quindi assieme alla Provincia di Bolzano ed al Tirolo. Non dimentichiamo che parlare di turismo in Trentino vuol dire fare riferimento a migliaia di piccole e medie imprese, a migliaia di lavoratori e alle loro famiglie.

Vi aspettiamo stasera su Trentino TV alle 21.15 e come sempre in replica sabato alle 23.15 e domenica alle 17.30.
Un saluto,
Mario Malossini